Maratea

Maratea

Piccola perla sul mar Tirreno, Maratea sorge su una piccola striscia di territorio lucano che divide la Calabria dalla Campania.

Le acque cristalline e le tipiche coste che si tuffano sul mare incantevole hanno reso Maratea un centro turistico molto apprezzato da un turismo di elitè.

Cosa visitare a Maratea

Chi visita Maratea potrà godere del suo mare, delle sue scogliere e delle grotte.

Maratea è inoltre famosa per le sue 44 chiese e per la statua del Cristo Redentore, il simbolo della città. Il Cristo, opera realizzata nel 1965 per volere del Conte Stefano Rivetti di Valcervo, si trova sul Monte San Biagio. La statua è seconda per dimensioni solo al Cristo del Corcovado di Rio de Janeiro, è alta infatti 21 metri e ha un apertura delle braccia di 19 metri. Realizzata in cemento e marmo di Carrara, la statua è rivolta di spalle verso il mare.

Le spiagge e le località di mare più suggestive di Maratea sono Cersuta, Acquafredda, Fiumicello e Marina di Maratea.

Il mare di Maratea è caratterizzato dalla presenza di numerosi anfratti e piccolissime spiagge, molte delle quali si possono raggiungere solo via mare. I costoni rocciosi presentano inoltre numerose cale. Famosa è la Grotta delle Meraviglie di Marina di Maratea, venne scoperta nel 1929 durante la costruzione della strada che collegava Salerno a Reggio Calabria. E’ caratterizzata dalla presenza di litotipi carbonatici del Cretaceo e consente di ammirare numerose concrezioni come stalattiti e stalagmiti.

Chi sceglie di soggiornare a Maratea durante la stagione estiva potrà inoltre visitare i borghi della città e la zona circostante, l’area sud della Basilicata nel territorio compreso tra il Lagonegrese e i confini con il Parco Nazionale del Pollino.

Numerosi eventi, mostre e rassegne animano il centro turistico dove è presente una fiorente offerta ricettiva con strutture in scenari incantevoli.