Amantea

Amantea

Amantea è il comune più popolato del litorale cosentino, con circa 14.000 abitanti è una città turistica molto animata, commercialmente attiva e sede di numerosi uffici che hanno autorità sull’intera area circostante.

Le prime testimonianze storiche di insediamenti del luogo risalgono all’epoca Bizantina, quando, dopo la conquista dell’intera Calabria, venne fondata Nepetia, un piccolo centro fortificato che sorgeva nei pressi dell’attuale Amantea.

Cosa visitare a Amantea

Sede vescovile accorpata alla Diocesi di Tropea, dopo l’annessione al Regno d’Italia, è stata interessata da una rapida crescita della popolazione, dai primi del 1900 al 1950 infatti, Amantea ha raddoppiato la sua popolazione, cresciuta poi di un altro terzo nei 30 anni dal 1980 al 2010.

Molto suggestivo è il suo centro storico, l’edificio simbolo della città e la Chiesa di San Bernardino da Siena edificata nel ‘400, meritano poi una visita la Parrocchiale di San Biagio, costruita sul finire del 1600, il convento dei Francescani e il Castello di Amantea, originariamente eretto dai bizantini, modificato poi da Normanni e Aragonesi.

Il mare e le spiagge di Amantea

Amantea è rinomata per le sue spiagge, caratteristici di questa zone sono gli scogli di Isca, qui si trova l’area protetta del WWF dell’Oasi Blu Scogli di Isca. Gli scogli si inabissano sino a 20 metri di profondità e sbucano a centinaia di metri dalla spiaggia.

I fondali sono perfetti per gli amanti delle immersioni che possono ammirare anche una ricca fauna marina, nelle acque di Amantea, infatti, si possono ammirare anche alcuni esemplari di tartaruga Carretta Carretta.

Ad Amantea non mancano gli itinerari del gusto, famoso è il suo dolce tipico, il Buccunotto, un dolce ripieno di cioccolato e di spezie, antica ricetta che le massaie locali si tramandano in gran segreto.

In Estate non mancano gli eventi, famoso è il Carnevale di Amantea, il Premio Letterario e il Guarimba film Festival.