Ravenna

Ravenna

Visitare Ravenna è come fare un viaggio nel tempo, soprattutto se si passeggia per il centro storico, con le sue innumerevoli piazze ed edifici risalenti al Medioevo.

Ravenna è celebre per i suoi numerosi mosaici che mettono in risalto la grandezza e lo splendore degli artisti bizantini.

Da visitare a Ravenna vi è la Basilica di San Vitale, una maestosa chiesa in pianta ottagonale, costruita verso la fine del VI secolo dopo Cristo. All’interno trovano posto i famosi pannelli musivi raffiguranti l’imperatore Giustiniano e l’imperatrice Teodora.

Troviamo poi la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, che fu costruita sempre nel VI secolo dopo Cristo per volere dell’imperatore Teodorico e . Il campanile è a forma cilindrica e, all’interno, il turista potrà ammirare il ciclo musivo che percorre tutto il perimetro della chiesa. Il tema raffigurante è di carattere religioso, in quanto sono raffigurate scene di vita di alcuni Santi e di episodi del Vangelo.

Suggestiva da visitare è anche la Tomba di Dante. Fu costruita nel biennio 1780/81, dall’architetto Camillo Morigia su commissione del cardinale Valenti Gonzaga. All’interno, la tomba è tutta rivestita di marmi e stucchi ed è formata da un sarcofago di età romana. Al di sopra del sepolcro troviamo un caratteristico bassorilievo, datato 1483 ad opera di Pietro Lombardo, che raffigura il “Sommo Poeta” che medita davanti ad un leggio.

Il Museo Arcivescovile, che ha sede nell’omonimo Palazzo, fu fondato nel 1734 ed è il primo museo diocesano sorto in Italia. Tra le varie sale, il turista potrà ammirare epigrafi, capitelli, lapidi e mosaici di epoca romana.

Vicino Ravenna troviamo Mirabilandia, un parco di divertimento per ragazzi e adulti, fra i più grandi ed attrezzati d’Europa.