Latina

Latina

Fondata soltanto nel 1932 con il nome di Littoria, Latina è una delle più giovani città d’Italia.

Latina, capoluogo dell’omonima provincia del Lazio, sorge a 21 metri sul livello del mare e su una superficie complessiva di 278 chilometri quadrati.

Vi abitano 120.000 persone, per una densità abitativa pari a 430 ab./kmq, ma ogni giorno qui arrivano centinaia di studenti iscritti alle facoltà ospitate dalla sede distaccata dell’Università La Sapienza di Roma.

Nel cuore dell’Agro Pontino, in un’area perfettamente pianeggiante, Latina si trova a metà strada dalla costa tirrenica del Lazio e dalle vette dei Monti Lepini.

Contrariamente a quanto si possa pensare, e a dispetto della sua “tenera età”, ospita numerosi luoghi d’interesse turistico: sotto questo punto di vista è la più ricca tra le città fondate in epoca fascista.

Il centro storico si sviluppa tra le due piazze principali: Piazza del Popolo, con la Torre Civica e il Municipio, e Piazza della Libertà. La terza piazza della città è Piazza San Marco, su cui si affaccia la cattedrale omonima e nei pressi della quale sono aperti i locali più gettonati della movida latinense.

Non mancano gli spazi dedicati alla natura, soprattutto perché parte del territorio cittadino è compreso entro i confini del Parco Nazionale del Circeo.

Il litorale di Latina è basso e sabbioso, anche grazie ad una barriera naturale alta alcuni metri parallela alla costa ed estesa fino alla vicina Sabaudia, e se il centro storico ha conservato in gran parte i tratti risalenti alla fondazione, lo stesso non si può dire degli altri quartieri cittadini, decisamente più moderni.

A tal proposito, nel cuore del centro direzionale della città, crocevia dei maggiori servizi e traffici commerciali della zona, è stata recentemente completata la Torre Pontina, grattacielo alto 128 metri e terzo, per dimensioni, tra gli edifici più alti d’Italia.