Bracciano

Bracciano

Bracciano è un comune di quasi 20 mila abitanti della provincia di Roma.

Visitare Bracciano significa fare un salto nel passato. Il turista potrà ammirare sia il centro storico, con i suoi numerosi palazzi e chiese, sia il suggestivo lago, meta ambita da sempre da migliaia di visitatori.

Il simbolo della cittadina è senza dubbio il Castello Orsini Odescalchi. Fu costruito nel 1470 su ordine di Napoleone Orsini. Il castello però sarà oggetto, nel corso dei secoli, di notevoli trasformazioni architettoniche.

Dall’esterno, il turista potrà ammirare tre cinta di mura di forma pentagonale. Ma ciò che affascina il visitatore è l’interno, con le sue innumerevoli sale.

La Sala Papalina, il cui soffitto presenta affreschi di Zuccari, fu la dimora di Papa Sisto IV.

La Sala del Pisanello, in cui troviamo degli autentici capolavori dell’arte rinascimentale italiana come il “Ritratto di Papa Innocenzo XI” ed alcuni dipinti di scuola fiamminga. In questa sala sono conservate delle ceramiche tra le più preziose al mondo.

La Sala Gotica fu voluta da Baldassare Odescalchi che fece realizzare tutto l’arredo della camera in stile neogotico. Anche in questa sala non mancano affreschi e decorazioni caratteristici.

Inoltre, a Bracciano troviamo l’interessante Museo storico dell’aeronautica militare. Il museo è suddiviso in quattro padiglioni: il padiglione Troster (che ospita gli aerei della Prima Guerra Mondiale), il padiglione Velo (dove si possono ammirare gli aerei della Seconda Guerra Mondiale), il padiglione Badoni (trovano posto gli aerei del periodo post bellico) ed infine il padiglione Skema (aerei di ultima generazione).

Il Duomo di Santo Stefano venne edificato nel Duecento. La chiesa ha una planimetria a croce latina con tre navate. All’interno vengono custoditi un caratteristico fonte battesimale del 1500, un ciborio in legno della fine del Cinquecento e due trittici su tavola attribuiti a Gregorio e Donato d’Arezzo e datati al 1315.