Il Foro di Traiano

Il foro di Traiano

Il Foro di Traiano rappresenta il monumento più esteso della zona dei Fori Imperiali, l’ultima costruzione in ordine cronologico dell’Impero per celebrare la conquista della Dacia nel 106 D.C.

Il Foro di Traiano si compone di una serie di monumentali edifici costruiti con le ricchezze del Tesoro di Decebalo, ultimo sovrano della Dacia.

Per costruire il complesso del Foro, Traiano fece sbancare un vasta collina tra il Campidoglio e il Quirinale e durante la lavorazione furono innalzati anche i Mercati di Traiano per limitare il taglio della vasta area ai piedi del Quirinale.

La realizzazione del Foro doveva essere tanto grandiosa quanto lo era stata la conquista della Dacia, oltre ad un ricco tesoro, stimato in circa 5 milioni di libbre d’oro e 10 libbre d’argento, dalla Dacia arrivarono oltre 500.000 prigionieri di guerra utilizzati come schiavi.

Il Foro di Traiano venne costruito parallelo al Foro di Cesare, gli edifici erano ricoperti di marmi e di stucchi e la Basilica era sopraelevata. Il Foro di Traiano era composto da un ingresso quadrato, una piazza forense dove era collocata l’imponente statua dell’Imperatore a Cavallo, due esedre laterali e la Basilica Ulpia con il suo grande cortile porticato da colonne.

La vasta area del Foro di Traiano che si può visitare oggi è il risultato di una serie di scavi iniziati nel 1811 durante il periodo Napoleonico. Le truppe francesi si preoccuparono soprattutto di saccheggiare la zona, che in seguito, nel 1906, fu oggetto dei primi studi più approfonditi per verificare la planimetria di tutto il complesso. Per quanto riguarda le ricostruzioni storiche, dal Foro di Traiano sono state identificate importanti decorazioni dell’epoca Romana.

L’intera costruzione del complesso, infatti, era incentrata sulla celebrazione della vittoria in Dacia, all’interno si trovavano quindi statue di Daci, iscrizioni delle varie legioni e fregi della Colonna Traiana, la colonna alta 200 metri che è tra i più importanti resti del Foro.

Tutta l’area costituisce una delle imperdibili mete se volete visitare Roma.