Camogli

Camogli

Visitare Camogli, piccolo e caratteristico borgo di marinai della Liguria

Camogli è un piccolo comune di circa 6.000 abitanti, all’interno della città metropolitana di Genova, è un caratteristico borgo di marinai, piccolo centro turistico che come molti paesini liguri ha il suo porticciolo e famosa per i suoi variopinti palazzi che si affacciano sul mare.

Camogli ha origini molto antiche, il nome della città viene infatti fatto risalire al nome di Camulo, divinità degli antichi Etruschi. I primi insediamenti rinvenuti in questa zona della Liguria, infatti, risalgono alle epoche preistoriche, i terrazzamenti artificiali furono poi popolati dai Romani a partire dal II Secolo a.C.

In periodo medievale Camogli era tra i territori controllati dal Vescovo di Milano e fino al 1483 apparteneva al Ducato di Milano, che difendeva l’accesso sul mare controllando vasti territori dal Castello della Dragonara.

Dal XVI Secolo questa piccola cittadina passò sotto il controllo dei Genovesi che fortificarono il porticciolo, costruirono il molo e portarono un notevole sviluppo in questo piccolo borgo marinaro che sino al 1856 poteva vantare una flotta armata composta da oltre 500 imbarcazioni.

Cosa visitare a Camogli

Il turista che si ferma a Camogli potrà godere di un lungomare tra i più suggestivi della Liguria, il mare e il clima mite sono infatti una caratteristica tipica di questa località. La cartolina ideale potrà quindi essere scattata durante una passeggiata sul mare con lo sfondo della palazzata Ottocentesca.

Tra i monumenti storici più importanti della città troviamo la Basilica Minore di Santa Maria Assunta del XII Secolo, l’Oratorio di San Prospero e Santa Caterina del 1420, l’antica Chiesa Millenaria del XII Secolo.

Tra i simboli storici di Camogli si deve inoltre ricordare il Castello della Dragonara, la fortezza Medievale del XII Secolo dimora dei governanti della città che controllavano il territorio per conto del Ducato di Milano.

Tra i percorsi da scoprire la baia di San Fruttuoso, dove si trova l’omonima Basilica. Questa baia si trova all’interno dell’ Area naturale marina protetta Portofino: nelle sue acque si trova la statua del Cristo degli Abissi, a 17 metri di profondità.

La baia di San Fruttuoso