Il Parco Sempione

Parco Sempione

Il Parco Sempione è una zona verde della città di Milano.

Si estende per oltre 380.000 metri quadrati nell’area occupata un tempo dal Parco Ducale vicino al Castello Sforzesco, dove nell’Ottocento si trovava un bosco di querce e castagni.

Dopo la caduta degli Sforza, nel 1861, il parco ducale venne abbandonato e l’area utilizzata in parte per l’agricoltura e in parte come piazza d’armi.

I primi progetti di risistemazione dell’area di Parco Sempione iniziarono nel 1888, con l’Unità d’Italia, infatti, il parco non era più utilizzato come area militare. Per circa 6 anni si susseguirono i lavori guidati dall’architetto Emilio Alemagna. L’idea originale era quella di creare un parco all’inglese con diversi viali percorribili da carrozze con belvedere su un laghetto e naturalmente diversi spazi verdi per il tempo libero dei milanesi.

Inaugurato ufficialmente nel 1893, il parco fu da subito sede di diverse esposizioni.

Nel 1894 fu sede delle Esposizioni Riunite, nel 1906 dell’Esposizione Internazionale e, a partire dal 1933, delle esposizioni triennali. In questo periodo furono realizzati gli edifici più importanti del parco, nel 1906 l’Acquario Civico per l’esposizione internazionale e nel 1933 il Palazzo dell’Arte.

Altro monumento importante nella zona del Parco Sempione è l’Arena Civica, costruita prima della risistemazione del parco in una area dove un tempo si trovavano le antiche fortificazioni a difesa del Castello Sforzesco, l’Arena civica era un impianto sportivo polifunzionale che tra gli anni 30 e gli anni 50 è stata legata alla storia calcistica dell’Inter.

Oggi chi visita il centro di Milano e la zona del Castello Sforzesco può addentrarsi nel Parco Sempione, l’area di svago e relax della città.

Diverse sono le manifestazioni e gli eventi che vengono ospitate in questa zona della città, durante il Carnevale, nel periodo natalizio e durante il weekend i cui i milanesi possono dedicarsi al tempo libero con la famiglia e con i bambini.