Il Vulture

Il Vulture

La zona del Vulture, tra i comuni di Rionero, Melfi e Venosa, si estende a ridosso del Monte Vulture, vulcano spento che domina la parte settentrionale della provincia di Potenza.

Quest’area si divide in due versanti, il Vulture Alto Bradano e il Vulture Melfese.

Siamo ai confini di Campania, Puglia e Basilicata, in una vasta zona solcato da due valloni tra il fiume Ofanto e la Fiumara di Atella.

I Comuni più importanti di questa zona sono Melfi, Venosa e Rionero. Rionero in Vulture è il comune più grande dell’area nord della Provincia di Potenza, con circa 13.500 abitanti, è famoso per le sue acque minerali, le fonti del Vulture. Qui sorgono le acque Lilia e si estrae l’acqua Gaudaniello, famosa in tutta Italia.

Oltre alle acque, questa zona è famosa per la produzione del vino, l’Aglianico del Vulture, vino Doc tra i vini rossi più importanti d’italia coltivato e prodotto in questa zona in oltre 1500 ettari di terreno. Oltre al vino si produce l’olio DOP del Vulture, prodotto dall’Ogliarola del Vulture, almeno il 70% di produzione, con altre varietà di olivo, al Leccino, alla Rotondella, alla Cima di Melfi.

Il turista che visita questa zona potrà quindi seguire percorsi naturalistici, storici ed enogastronomici.

Gli amanti di Trekking e della Mountain Bike possono seguire diversi percorsi sul Monte Vulture, tra gli itinerari alla scoperta dei castelli d’Italia, si possono invece vistare Melfi e Venosa, diversi sono inoltre i tour che arrivano nella zona del Vulture seguendo i percorsi sulle tracce di Federico II. Tra le manifestazioni locali più importanti c’è l’Aglianica, una rassegna di eventi nei diversi comuni dell’area con degustazione del vino e dei prodotti tipici.

A Rionero invece, paese natale del Brigante più famoso della Resistenza del Regno delle Due Sicilie, Carmine Crocco, si tiene la parata dei Briganti.