Rodi Garganico

Rodi Garganico

Il turista, che si trova in Puglia, non può non visitare Rodi Garganico.

Situato in provincia di Foggia, è una caratteristica cittadina di circa 4 mila abitanti.

Il centro storico ospita dei veri e propri capolavori d’architettura medievale, rinascimentale e neoclassica dell’arte italiana.

Il Santuario della Madonna della Libera è in stile barocco pugliese. All’interno è custodito il prezioso dipinto della “Madonna della Libera”, che raffigura la Vergine seduta su un trono con il Bambino, che gioca con una colomba trattenuta da un filo. Con la mano destra alzata in segno di benedizione, la Madonna mostra sul palmo i segni della crocifissione. La suddetta iconografia è spesso usata per rappresentare la lotta e la liberazione dai soprusi.

La Chiesa di San Nicola fu edificata nel 1680. La facciata, spoglia di decorazioni, non presenta un sagrato. Si può notare solo una lapide che ricorda i soldati caduti durante le Guerre d’Indipendenza.

La costruzione del campanile è anteriore rispetto al resto della chiesa. Risale infatti al 1100 e venne costruito per scopi difensivi.

L’interno invece è costituito da un’unica navata. Non mancano dipinti di epoca medievale e statue raffiguranti alcuni Santi.

La Chiesa di San Pietro è l’edificio religioso più antico. Anche qui si possono notare stili architettonici differenti, segno che la chiesa è stata oggetto di ristrutturazioni nel corso dei secoli. Caratteristico è l’arredo sacro che si può scorgere all’interno.

Non mancano scorci paesaggistici davvero particolari ed unici. Agli appassionati di escursioni consigliamo una passeggiata nell’Oasi agrumaria di Rodi Garganico. La suddetta area è caratterizzata da agrumeti, uliveti e da molte specie di fiori. Il panorama è incantevole in quanto racchiude tutta la maestosa zona del Gargano.

Il porto turistico riveste un ruolo importante per quanto riguarda i collegamenti con le isole Tremiti.

 

Sergio Ruggiero Perrino