Visitare Taranto

Taranto

Visitare Taranto, seconda città della Puglia

Taranto è il secondo capoluogo della Regione Puglia per numero di abitanti, un centro di circa 205.000 residenti che si trova sul mar Ionio.

Nota come la “città dei due mari“, il Mar Grande e il Mar Piccolo che si affacciano sul Golfo dell’arco tarantino. Città portuale e importante centro siderurgico del Sud Italia, Taranto ha una storia molto antica, la città fu infatti fondata dal popolo di Sparta.

Gli storici fanno risalire la fondazione della città di Taranto nel 706 a.C quando alcune famiglie spartane si trasferirono in questa zona per ragioni commerciali e logiche di espansione. La colonia originale si sviluppò sfruttando il terreno fertile di una vasta zona e nel periodo di massimo splendore della Magna Grecia, Taranto era tra le città più importanti.

Potenza commerciale, politica e militare, a Taranto nascevano filosofi scrittori e grandi strateghi militari. Nel 281 a.C la città entrò in guerra contro Roma e 9 anni più tardi fu conquistata dall’impero. Contesa da Bizantini e Longobarda, nel Medioevo ha vissuto per oltre un secolo un prospero periodo sotto il Principato di Taranto, dal 1301 al 1463, passata poi sotto il dominio Spagnolo entrò nel Regno d’Italia nel 1860.

Cosa visitare a Taranto

L’importanza storica della città è testimoniata dalla presenza di diversi siti archeologici molto importanti come il Tempio Dorico, le necropoli greco-romane e la chiesa rupestre della Cripta del Redentore.

Tra le architetture religiose sono da visitare il Duomo cittadino, la Cattedrale di San Cataldo del X Secolo nella parte vecchia della città e, nella zona moderna, la Concattedrale Gran Madre di Dio, edificio moderno degli anni ’70 progettata dall’architetto Gio Ponti.

Dal Castello Aragonese al Ponte girevole sul mare, dal Museo Archeologico Nazionale al Lungo mare Vittorio Emanuele, sono diversi i percorsi turistici in città, una città di mare dove non possono mancare i piatti tipici con i prodotti appena pescati dal Golfo.