L’Isola di Vulcano

Isola di Vulcano

L’Isola di Vulcano, situata 20km a nord della Sicilia, è caratterizzata dalla presenza di uno dei vulcani più attivi d’Italia.

I suoi abitanti sono chiamati “vulcanari”, è compresa nell’arcipelago delle Isole Eolie e considerata una frazione di Lipari: stiamo parlando dell’Isola di Vulcano, 20 chilometri a nord della Sicilia.

Si tratta dell’isola del Mediterraneo caratterizzata dalla più evidente natura vulcanica: Vulcano deve infatti la sua esistenza alla fusione di più vulcani: il maggiore, ma oggi spento, è sicuramente il Vulcano della Fossa, a nord c’è invece il Vulcanello e a sud troviamo il Monte Aria.

A sua volta, la storia di questi vulcani si interseca con quella di altri vulcani, più antichi e conosciuti con le denominazioni di Gran Cratere, Forgia Vecchia, Cono di Vulcano.

Conosciuta anticamente come Therasia o come Hiera, Vulcano deve il suo nome attuale all’antica credenza che fosse consacrata al dio Vulcano. Secondo la mitologia greca, è qui che sorgeva la fucina di Efesto, dio del fuoco che per portare a termine la propria attività di fabbro si serviva nientemeno che dell’aiuto dei Ciclopi.

L’Isola ospita attualmente uno degli edifici vulcanici più attivi d’Italia, e sebbene l’ultima eruzione sia avvenuta alla fine del XIX secolo, Vulcano non ha praticamente mai interrotto la propria attività, consistente soprattutto in fumarole e getti di vapore, ma raffinata dalla generazione di fanghi sulfurei caratteristici per le proprietà terapeutiche.

Come gran parte delle Isole che circondano la Sicilia, anche Vulcano prima della definitiva esplosione del settore turistico ha vissuto soprattutto di agricoltura. Il clima mediterraneo consente ancora oggi la coltivazione di alcuni prodotti di eccellenza, come l’olio e il vino.

Dagli anni 80 del 1900 il turismo è diventata la voce principale dell’economia vulcanara, anche grazie al miglioramento dei collegamenti con Lipari e con la Sicilia.

Attraverso le Bocche di Vulcano, oggi si possono raggiungere in meno di un’ora sia il principale centro delle Eolie, che la città di Milazzo, in provincia di Messina.