La Val di Fiemme

Val di Fiemme

La Val di Fiemme è una delle più importanti valli Dolomitiche del Trentino Alto Adige.

La Val di Fiemme è attraversata dall’Avisio, torrente affluente dell’Adige e circondata dalle vette dei Monti Lagorai e dalle cime del Latemar.

Nel Medioevo questa valle era un territorio autogovernato, dal XII Secolo, infatti, venne istituita come area sotto il controllo del Vescovo di Trento, La Magnifica Comunità della Val di Fiemme, ente che amministra ancora oggi i boschi della valle e la foresta di Paneveggio.

Questa zona del Trentino è molto frequentata dai turisti provenienti da tutta Europa che sono affascinati dalla scoperta delle Dolomiti.

Nella Val di Fiemme sorgono 12 comuni, i più famosi sono Cavalese, il capoluogo amministrativo e storico della Valle, Predazzo, il capoluogo economico e il più popolato e le località di Capriana, Carano e Castello di Fiemme, zone che comprendono diversi itinerari tra il Latemar, il Monte Agnello, la Catena dei Lagorai e l’Alpe di Lusia.

Una valle che è collegata agli altri territori del Trentino, alla Val di Fassa, la Val d’Ega, la Valsugana, e ai valichi, il Passo Rolle, il Passo Valles, il Passo di Lavazè e il Passo Manghen, attraverso la Statale 48 delle Dolomiti che passa per Cavalese e Predazzo, i due centri più famosi.

Cavalese è una nota località turistica, sorge oltre i 1000 metri di altitudine ed è molto animata nella stagione invernale per la vicinanza a diverse piste da sci del Comprensorio del Cermis, gli impianti di ultima generazione e la vicinanza con l’autostrada A22 del Brennero portano in questa località molti turisti da tutta Europa.

Predazzo è invece il centro più popolato della Valle, capoluogo dell’Alta Valle, dove ha sede il Museo Geologico delle Dolomiti. Tra i luoghi naturalistici più importanti della Val di Fiemme la Foresta di Paneveggio in gran parte nel comune di Predazzo.