Mangiare e bere in Umbria

Mangiare e bere in Umbria

La tradizione contadina dell’Umbria si può gustare a tavola con prodotti e piatti semplici che sono preparati secondo la tradizione con i prodotti genuini e le materie prime del territorio.

Ogni zona dell’Umbria, da Norcia a Spoleto, da Perugia a Orvieto ha i suoi prodotti tipici del territorio.

Un Tour enogastronomico dell’Umbria può partire sicuramente da Norcia per scoprire il prezioso tartufo nero, un prodotto pregiato apprezzato in tutto il mondo. Nella zona di Norcia e di Castelluccio di Norcia sono altrettanto preziosi ed apprezzati le lenticchie di Castelluccio, il farro della Valnerina, i fagioli del Trasimeno e la patata a buccia rossa della zona di Colfiorito.

La zona dei colli Orvietani, dei Colli del Trasimeno di Assisi e Spoleto è inoltre famosa per una preziosa produzione di olio extravergine d’oliva, una eccellenza con il marchio DOP. Dalla tradizione contadina e dagli allevamenti delle valle Umbre arrivano il prosciutto e il pecorino di Norcia, i ricchi taglieri con guanciali, lardo e coppe, prodotti che compongono gli antipasti tipici regionali.

Per quanto riguarda i primi piatti l’Umbria ha una antica tradizione legata alla preparazione della pasta, tipici sono gli Strangozzi di Spoleto, le Ciriole, gli Umbricelli con asparigi, i raviolini crescentini, e il raviolo gigante di Todi, il Pasticcio di Jacopone. Sempre dalla tradizione contadina arrivano diverse zuppe, l’Imbrecciata con farro e lenticchie e la zuppa Abbrustolita con l’aggiunta di farina scottata formaggio e burro. Non mancano le polente, con funghi, pecorino e guanciale.

Per i piatti di pesce, nella zona del lago Trasimeno si può gustare la trota nera al tartufo, il tegamaccio, le anguille e le carpe di lago preparate con erbe.

I piatti sono naturalmente accompagnati da vini locali, dal Ciliegiolo al Verdello, dal Torgiano Rosso al Montefalco, al Sagrantino.Tra i vini bianchi più famosi d’Italia, l’Orvieto.