La Rocca Maggiore di Assisi

Rocca Maggiore di Assisi

La Rocca Maggiore di Assisi è un imponente fortezza che dal 1174 domina la città e la valle sottostante.

La Rocca Maggiore di Assisi che si può ammirare oggi fu costruita dopo la conquista della città da parte di Federico Barbarossa per mano di Cristiano di Magonza, sui resti di una precedente fortificazione Longobarda.

La Rocca divenne residenza del di Magonza e per un breve periodò fu anche la dimora del piccolo Federico II di Svevia. Distrutta in gran parte dalla popolazione in segno di ribellione contro l’impero, la Rocca venne ricostruita nel 1356 per volere del Cardinale Albornoz. La rocca, per la sua posizione strategica era un ottimo punto di avvistamento.

Fortificata con i segni architettonici tipici delle architetture militari del Medioevo, la Rocca divenne cosi il simbolo del potere sulla città, passando di mano in mao tra i vari signori che si alternarono al potere. Man mano che Assisi conquistava maggiore importanza, venivano aumentate le fortificazioni, oltre che per la struttura muraria anche per le torri e i bastioni.

Nel corso di due secoli, dal 1395 al 1535 la rocca fu interessata da diversi lavori voluti da dal Piccinino, da Pio II, da Sisto IV e da Papa Paolo III. Dopo un periodo di controllo da parte dello Stato Pontificio, la Rocca venne abbandonata nel 600.

Oggi oltre a rappresentare uno dei simboli della città e della storia Medievale di Assisi, La Rocca Maggiore è uno dei più suggestivi monumenti Medievali dell’Italia Centrale.

Dall’alto delle sue torri si può ammirare uno dei panorami più suggestivi dell’Umbria.

Recuperata dopo un lungo periodo di abbandono, nel 1972 è stata scelta come set per il film Fratello Sole, sorella Luna.

Oggi la Rocca si può visitare in tutto il suo splendore grazie al recupero di alcuni interni. Nei suoi saloni si svolgono diverse manifestazioni e ricostruzioni medievali.