Città di Castello

Città di Castello

Città di Castello è una città di circa 41.000 abitanti, il principale centro dell’Alta valle del Tevere.

E’ una città molto particolare, costruita in stile rinascimentale, molto legata come influenze, tradizioni e dialetto alla Toscana e alle Marche.

I primi insediamenti in questa zona dell’Umbria furono Romani, nei pressi del Tevere infatti, i romani conquistarono gran parte dei territori dove un tempo sorgevano villaggi Etruschi. Sotto Gaio Plinio Cecilio Secondo, meglio noto come Plinio il Giovane, Città di Castello divenne Municipio Romano, gli scavi operati negli anni recenti nella zona di San Giustno, hanno portato alla luce i resti di una villa romana di Plinio il Giovane. Anche in questa zona dell’Umbria, dopo la caduta dell’impero si affermarono i Longobardi.

Nel corso dei secoli la zona di Città di Castello fu territorio di contese tra Firenze e Perugia prima di essere ricondotta sotto il potere della Chiesa nel 1367. Le famiglia che si contendevano il potere furono alcune delle più importanti dell’Italia centrale, dai Vitelli, ai Giustini ai Fucci, sotto Papa Alessandro VI la città era governata dai fratelli Paolo e Vitellozzo Vitelli, quest’ultimo ucciso da Cesare Borgia a Senigallia, che controllò la città durante tutto il Pontificato di suo padre Rodrigo Borgia.

Chi visita città di Castello può ammirare diversi monumenti, edifici che furono il simbolo degli antichi organi di governo della città. Dal Palazzo dei Priori, costruito nel 1332, a Palazzo Vitelli, una delle dinastie più importanti della città.

Tra gli edifici religiosi sono da visitare la Cattedrale dei Santi Florido e Amanzio, Duomo cittadino costruito nel 1529, la Chiesa di San Francesco del 1300 in cui si può ammirare il famoso dipinto di Raffaello dello Sposalizio della Vergine e la Chiesa di San Domenico del 1424.

Tra gli itinerari artistici, la pinacoteca comunale di Città di Castello che conserva opere di Raffaello, Domenico Ghirlandaio e Signorelli.