Foligno

Visitare Foligno

Foligno,terza città dell’Umbria per numero di abitanti,è il centro economico, industriale e commerciale dell’Umbria.

La città di Foligno sorge su un territorio prevalentemente montano con una vasta estensione altimetrica, si passa infatti dai 197 metri della frazione di Budino ai 1016 metri della frazione di Curasci.

La città di Foligno fu fondata molto probabilmente in epoca preromana dagli Umbri, Fulginia Umbria, nel X Secolo A.C., divenne poi Fulginium Romana costruita su una biforcazione dell’antica via Flaminia.

Proprio ai romani si deve il complesso urbano della città, la costruzione dei quattro ponti sul fiume Topino, e l’istituzione di una prefettura dell’impero. Prima di essere annessa ai territori dello Stato Pontificio, Foligno era territorio del Ducato di Spoleto, sotto Papa Innocenzo III divenne un libero comune alleata di Perugia durante le dispute territoriali tra Guelfi e Ghibellini.

A partire dagli anni ’40 la città ha visto una rapida crescita della popolazione e della sua urbanizzazione, sede di un aeroporto strategico durante la Seconda Guerra Mondiale, di scuole militari, caserme e industrie belliche. Una zona molto sismica che ha visto nel corso dei secoli diversi terremoti, il più recente nel 1997.

Cosa visitare a Foligno

Diversi sono i monumenti storici della città, tra gli edifici religiosi la Cattedrale di San Feliciano, sede vescovile e principale luogo di culto di Foligno, edificata nel XII Secolo, sui resti di un edificio del X Secolo.

Altre edifici religiosi importanti sono la Chiesa del Santissimo Salvatore, l’Abazzia di Santa Croce di Sassovivo, complesso benedettino che sorge alle pendici del Monte Serrone, la Chiesa di San Paolo Apostolo e il Monastero dei Santa Maria di Betlem, a Sant’Eraclio di Foligno.

A testimonianza dell’epoca medievale si possono invece visitare il Palazzo Trinci, oggi sede della Pinacoteca civica, il Palazzo Orfini del 1422 e il Palazzo Comunale del 1546.