Verona, la città di Giulietta e Romeo

Verona

La storia di amore di Giulietta e Romeo ha reso Verona in tutto il mondo: ma di certo questo non è assolutamente l’unico motivo per visitare Verona, splendida città del Veneto.

Verona, Piazza delle Erbe

Verona, Piazza delle Erbe

La città celebre in tutto il mondo per l’appassionata storia d’amore di Giulietta e Romeo sa offrire al visitatore numerosi spunti di visita, che spaziano dalle testimonianze classiche a quelle medievali, quando Verona fu dominata dagli Scaligeri, e attraversando il Neoclassicismo giungono all’età contemporanea, la cui ricerca artistica è ben rappresentata dalle opere conservate nella Collezione Achille Forti.

Numerosi sono gli hotel e gli alberghi in cui è possibile soggiornare  a Verona: su questa pagina di Booking.com trovi una ampia scelta di offerte.

Attraversata dal placido corso del fiume Adige, che s’insinua maestoso tra i suoi edifici creando talvolta delle atmosfere quasi incantate, Verona è una città “a misura d’uomo”, facilmente percorribile anche a piedi.

Una visita al suo variegato patrimonio culturale inizia generalmente da Piazza Bra, la più ampia dell’intero complesso urbano, su cui troneggiano il neoclassico Palazzo Barbieri, l’attuale sede del comune, e il rinascimentale palazzo della Gran Guardia, ma ove in particolare leva il suo inconfondibile profilo il teatro all’aperto forse più famoso al mondo: l’Arena di Verona, l’anfiteatro romano edificato nel I secolo d.C. durante i regni dell’Imperatore Augusto e di Claudio.

Da qui parte la passeggiata storica dei veronesi, il Liston, che attraverso un percorso cadenzato dalla presenza di caffetterie storiche, ristoranti e negozi di marchi prestigiosi, conduce fino a Piazza Erbe, Piazza del Signori (con al centro il monumento a Dante, il ghibellin fuggiasco che fu ospitato a Verona da Bartolomeo I della Scala) e il Cortile del Palazzo del Comune, veri e propri salotti all’aperto in cui è possibile gustare un buon caffè, ammantati dalla bellezza dei loro gioielli architettonici, alternativamente di epoca medievale o rinascimentale: vi consigliamo di salire sulla Torre dei Lamberti per godere di una vista mozzafiato sull’intera città.

Arena di Verona

Arena di Verona

Seguendo il Corso Santa Anastasia sarà quindi possibile raggiungere l’Arco Romano dei Gavi e Castelvecchio, la fortezza residenziale degli Scaligeri, utilizzata durante la dominazione della Serenissima come arsenale militare ed oggi, grazie al superbo intervento restaurativo di Carlo Scarpa, adibita a sede museale con importanti testimonianze dell’oreficeria longombarda, saggi di scuola veneta da Bellini a Tintoretto e Tiepolo, e capolavori dei locali Paolo Veronese e Caroto.

Da Castelvecchio, percorrendo le Regaste San Zeno si giunge alla basilica del patrono veronese, il vescovo moro San Zeno, con il meraviglioso portale in bronzo istoriato.

Verona, Piazza Bra

Verona, Piazza Bra

In questa breve presentazione non ci è stato possibile citare il Museo Lapidario di Verona, le Arche Scaligere (le tombe dei Della Scala), la celebre Casa di Giulietta de’ Capuleti con il leggendario balcone, la Chiesa di Sant’Anastasia e il Giardino Giusti: ma Verona è una città che si fa scoprire a poco a poco anche dal visitatore più assiduo e di cui con piacere vi faremo conoscere le 1000 e una meraviglie.

Incuriositi da questa bella città? Ora non resta che prenotare l’albergo e preparare la valigia… magari in buona compagnia!