Autore: Davide

Davide, ideatore e webmaster del sito web. Fotografo di professione e amante dell'Arte. Amante della vita e degli sport all'aria aperta, dal trekking, alla bicicletta, vela, campeggio.

Il complesso della Reggia di Caserta e il Palazzo Reale al suo interno costituiscono una dimora storica appartenuta alla famiglia reale della dinastia Borbone di Napoli. Tale complesso è stato proclamato ai giorni nostri patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. La Reggia si trova all’interno del comune di Caserta (uscendo dall’autostrada A1 a Caserta Sud si può intraprendere un lungo viale che, dopo qualche chilometro, conduce direttamente di fronte all’entrata della Reggia) ed è circondata da un vasto parco con giardino all’inglese. La storia della Reggia di Caserta Il Palazzo Reale di Caserta venne costruito su richiesta di Carlo III di Borbone, re…

Read More

Capoluogo dell’omonima provincia campana, Caserta è famosa per il suo splendido Palazzo Reale conosciuto in tutto il mondo. A Caserta vivono 78.693 persone, il suo comune comprende 24 frazioni per una superficie di 56 km² ed è legata urbanisticamente a Santa Maria Capua Vetere, sede del Tribunale e a Marcianise, centro industriale. Il nome deriva dal latino “Casa Irta”, poichè Casertavecchia sorgeva in posizione elevata rispetto la pianura. La nota Reggia di Caserta, Patrimonio Unesco, è il luogo di maggiore affluenza turistica. Eretta per volontà di Carlo Borbone, Luigi Vanvitelli iniziò a lavorarci nel 1750 anche se fu completata un secolo dopo.…

Read More

Visitare Positano, una delle perle della Costiera Amalfitana A torto o a ragione, quando si pensa alle spiagge e ai mari del Sud, uno dei primi nomi che vengono alla mente è sicuramente Positano, Perla del Tirreno ed una della località balneari più eleganti di tutta l’Italia meridionale. Siamo in Campania, a metà strada tra la Costiera Amalfitana e la Penisola Sorrentina, in provincia di Salerno: Positano è sin dai tempi dell’Impero Romano una meta vacanziera privilegiata ed in epoca contemporanea ha rappresentato il capoluogo del Circondario di Salerno.  Le scalinate di Positano e le sue frazioni Uno degli elementi più…

Read More

Gli scavi di Pompei sono uno dei siti archeologici più famosi al mondo. La città di Pompei, sepolta dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., rappresenta uno dei principali siti archeologici nel panorama internazionale: coperta da un flusso di lava proveniente dal Vesuvio, la città è rimasta pressoché intatta. Assieme gli scavi archeologici di Ercolano, sito posto poco distante, sono una delle mete più visitate della Campania e dell’Italia intera: gli scavi sono facilmente raggiungibili da Napoli usando il servizio ferroviario della Circumvesuviana. Gli abitanti di Pompei sono stati travolti, di notte, dalla cenere piroclastica: questa, stratificandosi e solidificandosi, nei secoli,…

Read More

Gli scavi archeologici di Ercolano sono tra i siti storici più importanti d’Italia. Gli scavi archeologici di Ercolano rappresentano un vero e proprio tuffo nel passato, abitazioni, edifici pubblici, strade e stradine sono ancora perfettamente intatte, il sito archeologico si distingue dal sito archeologico di Pompei in quanto Ercolano essendo molto più vicina al Vesuvio fu letteralmente travolta da una nube ardente chiamata dai geologi “nube piroclastica”, questa non era composta da acqua, fango e roccia. La città fu letteralmente sotterrata da ben quindici metri di questa fanghiglia molto fluida riuscendo ad insinuarsi in ogni dove. Col tempo questo composto…

Read More

Posillipo è un caratteristico borgo situato sulle colline di Napoli.  Si tratta di uno dei quartieri più esclusivi dell’intera Campania, in cui è possibile ammirare scorci paesaggistici unici. Molti sono i monumenti, le chiese ed i Palazzi che compongono il piccolo centro storico di Posillipo. La Chiesa di Santo Strato che fu costruita intorno al 1266 sui resti di un antico tempio di epoca romana. Successivamente nel Cinquecento fu ampliata e furono portati, all’interno della chiesa, dipinti di scuola napoletana. A causa dei violenti terremoti del 1930 e poi quello del 1980, la chiesa di Santo Strato, che subì ingenti…

Read More

Il turista che si trova nella città partenopea non può non visitare Napoli sotterranea, con le sue bellezze archeologiche ed artistiche. Si tratta di un dedalo di cunicoli, passaggi stretti da dove si possono ammirare reperti archeologici di età greca e romana. Tutta la zona sotterranea è composta da roccia tufacea che presenta le caratteristiche di friabilità e leggerezza, ma al contempo molto resistente. Consigliamo la visita nei sotterranei di Napoli perché è un’esperienza che modifica radicalmente il modo di vedere la città. Infatti c’è un dualismo che l’attento visitatore non mancherà di cogliere, una volta terminata l’escursione: l’affollamento e…

Read More

Il museo archeologico di Napoli è ritenuto uno dei più importanti musei archeologici del mondo. Infatti è visitato ogni anno da milioni di turisti, provenienti da ogni parte del mondo. L’edificio che attualmente ospita il museo (Palazzo del Real museo) fu costruito nel 1586 su commissione di Don Pedro Giron, viceré di Napoli dal 1582 al 1586. Alla fine del Settecento il Palazzo fu oggetto di una notevole ristrutturazione che alterò il progetto originario. Anche il museo fu arricchito, in questo periodo, di reperti archeologici provenienti dalla vicina Ercolano, da Pompei e da Stabia. Durante il Regno borbonico il museo…

Read More

Una delle chiese più belle e visitate di Napoli è senza dubbio la Cappella di Sansevero, situata nelle vicinanze di Piazza San Domenico Maggiore. La Cappella è circondata da un alone di mistero e di leggenda. Infatti si narra che un uomo, verso la fine del Cinquecento, venne arrestato ed imprigionato ingiustamente per reati che non aveva commesso. Mentre il prigioniero passeggiava per il cortile del palazzo, un muro di cinta crollò, rivelandone un prezioso dipinto antico, raffigurante la Vergine che teneva fra le braccia Gesù morto. Di fronte a questa immagine il prigioniero si inginocchiò ed iniziò a pregare…

Read More

Una delle zone più vaste e caratteristiche della città partenopea è senza dubbio Piazza del Plebiscito, ubicata nel cuore del centro storico. Data la sua enorme superficie di quasi 25 mila metri quadrati, troviamo tanti monumenti, Palazzi e chiese. Il Palazzo di Salerno fu costruito nel Settecento su un edificio preesistente che doveva accogliere Ferdinando IV per i suoi soggiorni estivi. La facciata del Palazzo è in stile neoclassico, mentre all’interno non mancano ricche decorazioni e arredi caratteristici. Il nome del palazzo deriva da uno dei figli di Ferdinando IV che era principe di Salerno agli inizi dell’Ottocento. Il Palazzo…

Read More

Spaccanapoli è una delle strade più caratteristiche di Napoli, così denominata perché “taglia” letteralmente in due, in un segmento preciso, la città partenopea. Spaccanapoli è suddivisa in tre zone: Via Pasquale Scura (che inizia dai Quartieri Spagnoli), una parte centrale (che comprende il cuore del centro storico di Napoli come piazza del Gesù Nuovo e San Domenico Maggiore) e l’ultima zona che comprende una parte del quartiere Forcella. La suddetta strada è caratterizzata da negozi tipici che vendono prodotti locali ed è composta dagli storici “vicoli stretti” di Napoli. Spaccanapoli è ricca sia di monumenti che di chiese. La Basilica…

Read More

La Galleria Umberto I è una delle gallerie più grandi e suggestive di tutta la città di Napoli. Si tratta di una zona coperta commerciale, al cui interno vi sono bar e negozi: è una delle attrazioni più viste di Napoli. L’ingresso principale, posto in Via San Carlo (nelle vicinanze dello storico Teatro San Carlo), è costituito da una facciata ad esedra. Nella zona inferiore della facciata troviamo un porticato architravato, mentre al livello superiore vi sono finestre a serliana, separate da coppie di lesene. Nella parte di destra del colonnato si possono ammirare statue raffiguranti l’Inverno, l’Estate, la Primavera…

Read More

La Reggia di Capodimonte ospita l’omonimo Museo e fu edificato dall’architetto romano Antonio Canevari. Il museo è uno dei più importanti al mondo e custodisce al suo interno dipinti di scuola napoletana, sculture raffiguranti divinità pagane e porcellane del rinascimento italiano: si potranno fare anche delle passeggiate nei giardini e nei boschi che circondano la Reggia, ricchi di vegetazione. Il percorso museale è composto da oltre 150 sale espositive, suddivise su tre piani. Primo piano Al primo piano troviamo preziosi dipinti di Raffaello, Michelangelo e Giacinto Gigante. Ogni sala è riccamente arredata secondo lo stile del barocco napoletano. Oltre ai…

Read More

Ercolano è una città della Campania famosa per il suo sito archeologico Nota fino al 1969 con il nome di Resina, Ercolano è uno degli ultimi paesi che incontra sulla propria strada chi raggiunge Napoli dal Sud Italia. A 44 metri sul livello del mare, conta 55.000 abitanti su una superficie complessiva di 20 chilometri quadrati, per una densità abitativa pari a 2800 ab./kmq. A pochissimi chilometri da Pompei, Ercolano condivide con questa il tributo carissimo pagato alla furia del Vesuvio in occasione dell’eruzione avvenuta nel 79 d.C. A onor del vero, va sottolineato che ad Ercolano andò molto peggio…

Read More

Pompei è una città della Campania custode del famoso sito archeologico. A poco meno di 20 chilometri dal centro di Napoli e a 30km da Salerno, sorge Pompei, una delle città più famose e visitate della Campania, malgrado consista in un piccolo comune. Conta infatti meno di 26.000 abitanti su una superficie complessiva di 12,5 chilometri quadrati, per una densità abitativa pari a 2070 ab./kmq. E’ conosciuta in Italia e all’estero per essere una della città più antiche in assoluto: sotto questo aspetto è paragonabile nientemeno che a Roma, in quanto ha dato i natali alla Gens Pompeia, discendente dagli…

Read More

Il Vesuvio, un vulcano ancora in attività. Il Vesuvio si distingue da tutti gli altri vulcani presenti sul territorio dell’Europa continentale per il fatto di essere l’unico ancora in attività. Le eruzioni di questo vulcano sono state tra le più imponenti che il Vecchio Continente abbia mai conosciuto. Per quanto riguarda la sua precisa collocazione va detto che si trova posizionato nel cratere di quello che un tempo era il vulcano Somma ed è uno dei simboli naturalistici della città di Napoli. Il Vesuvio è assai noto per l’eruzione del 79 d.C. che portò alla distruzione totale di Ercolano e…

Read More

La Costiera Amalfitana è puntellata di paesini che ricordano un colorato presepe: Ravello, nota anche come città del Festival, è tra le più frequentate. I turisti italiani e soprattutto stranieri restano affascinati dal panorama mozzafiato, dall’architettura e dall’atmosfera lussuosa. Inoltre, grazie alla posizione, ha un clima mite tutto l’anno. L’incantevole Ravello sorge su una rupe e sovrasta Maiori e Minori. Fu fondata nel V secolo dagli abitanti del luogo per difendersi dalle incursioni dei barbari. Nei primi anni 1000 conobbe un forte sviluppo grazie al commercio della filatura della lana arrivando a contare 25.000 abitanti (ore sono circa 2.500), mentre…

Read More

Atrani è uno dei borghi della Costiera Amalfitana Atrani è uno dei borghi marinari vicinissimi ad Amalfi, alla quale è collegata da un suggestivo tunnel, che viene sovente attraversato per ritrovarsi subito presso la perla della costiera. Il comune di Atrani è forse il più piccolo per estensione in tutta Italia, perché misura solo 0,12 km quadrati ed è popolato da circa 900 abitanti. In quest’area ridotta c’è però una concentrazione di bellezza, arte, tradizioni, gastronomia e mare quanto meno affascinanti. La vacanza ad Atrani è quella che si adatta al ritmo dei pescatori, che in qualche modo dettano lo…

Read More

Cetara è uno dei borghi della costiera amalfitana, aggrappato alle pendici del Monte Falerno. Il suo gruppetto di case coloratissime sorge proprio nella profonda valle creata dalle alture che la circondano e che favoriscono un clima mite per tutto l’anno. La fondazione di Cetaria è molto antica e si hanno già notizie nel IX secolo a.C. Il suo toponimo è altrettanto evocativo del motivo per cui è famosa in tutto il mondo. Cetara deriva dal latino “cetaria” che significa “tonnara”. La pesca e la lavorazione del tonno è una delle attività che da sempre caratterizzano il borgo marinano per eccellenza…

Read More

Vietri sul Mare è una delle più amate località della costiera amalfitana. È abitata da circa 8 mila persone che godono di una vista spettacolare sul mare del golfo di Salerno, grazie alla sua posizione con vista panoramica su una zona collinare. Vietri è uno dei luoghi più ambiti della Costiera Amalfitana per la sua atmosfera rilassata che nello stesso tempo riserva anche sorprese e divertimento per tutti: è ricca di strutture ricettive per tutte le tasche, vanta diverse spiagge attrezzate di tutti i comfort, per chi vuole godere dei questo tratto di mare mantenuto calmo da una baia riparata…

Read More

Amalfi è una delle cittadine più conosciute e amate della Costiera Amalfitana. Qui il mare, la natura a tratti incontaminata che si mescola con le zone più frequentate dai turisti, fanno da sfondo ad una delle realtà più affascinanti che l’Italia ha da offrire. Vediamo insieme cosa vedere ad Amalfi. La scoperta di Amalfi non può che iniziare da Piazza del Duomo che è sicuramente il punto nevralgico di questa piccola realtà campana dove si sono scritte importanti pagine di storia in passato. La Cattedrale di Sant’Andrea Qui si trova uno dei luoghi di culto più affascinanti tra quelli che…

Read More

La Costiera Amalfitana è uno dei tratti di costa della campania più conosciuti e amati dal turismo, sia italiano che estero. La costiera, con le sue cittadine, si affaccia sul Golfo di Salerno ed è delimitata dalle cittadine di Positano (ovest) e Vietri sul Mare a (est): la bellezza di questo tratto di costa, con i suoi terrazzamenti (coltivati fondamentalmente a vigne e limoni) e i suoi gioielli artistici ha fatto si che questo tratto di costa sia bene UNESCO. Il nome deriva dalla città di Amalfi, importante storicamente (una delle quattro repubbliche marinare, con Genova, Pisa e La Spezia)…

Read More

Il Castel Nuovo, meglio noto come Maschio Angioino, è uno dei castelli più famosi d’Italia (nonché monumento nazionale italiano) e fa parte a pieno titolo dei simboli più rappresentativi della città di Napoli. Con la sua sagoma imponente, il maniero domina la scenografica piazza Municipio, creando una cornice di indiscutibile fascino ad uno dei cuori pulsanti della città del Vesuvio. Il castello è sede della Società napoletana di storia patria e del Comitato di Napoli dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano, ospitato nei locali della SNSP. Le origini del Castel Nuovo e il periodo Angioino La sua costruzione si…

Read More

Nell’immaginario collettivo, quando si pensa alla Costiera Amalfitana, e alla città di Amalfi nello specifico, spesso si commette l’errore di collegarle unicamente al mare, ed alle splendide spiaggette scavate nella roccia. Ebbene, Amalfi è sì una repubblica marinara e una città di mare, ma ha un cuore antichissimo, fatto di vicoletti, opere d’arte, edifici storici e chiese monumentali, testimoni di un patrimonio architettonico ed artistico tutto da scoprire. L’espressione massima della bellezza del centro amalfitano è senza dubbio il Duomo di Sant’Andrea. Stiamo parlando del principale edificio religioso di tutta la Costiera, che a onor del vero nacque dalla fusione…

Read More

Il Castel dell’Ovo è uno degli elementi che spiccano di più nel Golfo di Napoli Situato sull’isoletta di Megaride (unito alla terraferma da un sottile istmo), su cui, secondo la leggenda, s’impigliò il corpo inerte della sirena Partenope, il Castel dell’Ovo (Castrum Ovi in latino) è uno dei più antichi della città di Napoli, ed è uno degli elementi che spicca di più nel panorama del famoso Golfo. Il nome del Castel dell’Ovo deriva da un’antica leggenda secondo la quale il poeta latino Virgilio – che nel medioevo era considerato anche un mago – nascose nelle segrete dell’edificio un uovo…

Read More

Porta d’ingresso privilegiata per una delle costiere più belle d’Europa, quella la Costiera Amalfitana, secondo porto della Campania, a 50 chilometri da Napoli, sorge Salerno, capoluogo dell’omonima provincia nella parte meridionale della regione, al confine con la Basilicata. Salerno conta circa 140.000 abitanti su una superficie complessiva di 60 chilometri quadrati, per una densità abitativa pari a 2362,70 ab./kmq. E’ famosa nel mondo per aver dato i natali alla Scuola Medica Salernitana, prima istituzione medica d’Europa nonché madre di alcune tra le più radicate teorie curative, validissime ancora oggi. Nel punto esatto in cui la Valle del fiume Irno sfocia…

Read More

Sorrento è sicuramente una delle mete più amate della Campania A 47 chilometri di distanza da Napoli, nel cuore della penisola a cui dà il nome, distesa un terrazzo di tufo ed immersa in una vegetazione generosa, sorge Sorrento, una delle cinque mete turistiche più gettonate della Campania, ma anche una delle località più evocative dell’Italia nel mondo. Fondata dai greci, in epoca romana assunse gran parte dei tratti urbanistici che la contraddistinguono ancora oggi, soprattutto nel centro storico. L’abusivismo edilizio ha intaccato soltanto in parte il fascino della Marina e dell’antico borgo, gli ambienti che custodiscono la parte più…

Read More

Alle falde del Vesuvio, nella regione Campania, bagnata dalle acque del golfo omonimo e circondata dalle aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Campi Fregrei, Napoli è una della città più visitate al mondo, e sicuramente una delle più amate d’Italia. Con 960.000 abitanti (cifra che non include la vastissima area metropolitana), Napoli è per popolazione la terza città d’Italia dopo Roma e Milano. Schiacciata tra la collina e il mare e contraddistinta da una notevole varietà paesaggistica, si estende su una superficie complessiva di 117 chilometri quadrati, per una densità abitativa pari a 8.181 ab./kmq, tra le più alte d’Europa.…

Read More

Visitare Benevento significa scoprire una città dalla storia millenaria. Quasi a metà strada tra la costa tirrenica e quella adriatica, nella parte meridionale del Sannio e nella Campania appenninica, sorge Benevento, capoluogo di provincia e città dalla storia millenaria. Prima sannitica, poi romana, longobarda e quindi pontificia, Benevento si estende su una superficie complessiva di 130 chilometri quadrati, è ubicata a 135 metri sul livello del mare e popolata da 62.178 abitanti, per una densità abitativa pari a 480 ab./kmq. Sotto il profilo naturalistico, è circondata da alcuni tra i paesaggi montani e collinari più interessanti della Campania: visibili dal…

Read More

Nel cuore di un bellissimo paesaggio montano caratterizzato dalla conca appenninica dei Picentini e del Monte Partenio, Avellino è attraversata da diversi corsi d’acqua, tra cui il Rigatore, il San Francesco e il Fenestrelle. Sotto il profilo climatico, c’è da sottolineare che stiamo parlando della località più rigida e piovosa di tutta la regione, ma anche di una delle più caratteristiche ed apprezzate sotto il profilo naturalistico. L’antica Abellinum fu conquistata dai romani nel 293 a.C.: in seguito alla Battaglia di Aquilonia, questi riuscirono a sottrarla al controllo dei Sanniti, ma nel paragrafo dei momenti storici più salienti è impossibile…

Read More