Napoli sotterranea

Il turista che si trova nella città partenopea non può non visitare Napoli sotterranea, con le sue bellezze archeologiche ed artistiche.

Si tratta di un dedalo di cunicoli, passaggi stretti da dove si possono ammirare reperti archeologici di età greca e romana. Tutta la zona sotterranea è composta da roccia tufacea che presenta le caratteristiche di friabilità e leggerezza, ma al contempo molto resistente.

Consigliamo la visita nei sotterranei di Napoli perché è un’esperienza che modifica radicalmente il modo di vedere la città. Infatti c’è un dualismo che l’attento visitatore non mancherà di cogliere, una volta terminata l’escursione: l’affollamento e la confusione dei vicoli in superficie e il silenzio e la pace della “città sotto la città”.

Gli scavi archeologici continuano ininterrottamente anche oggi. Infatti di recente è stato scoperto un Tunnel Borbonico. Probabilmente risalente all’Ottocento, il suddetto tunnel doveva collegare piazza del Plebiscito con piazza della Vittoria e serviva come via di fuga per i governanti borbonici.

Altra tappa fondamentale è senza dubbio il teatro greco-romano. Si tratta di una scoperta archeologica venuta alla luce da pochi anni. Il turista resterà incantato nel vedere il teatro, conservato in tutto il suo caratteristico splendore. L’ingresso, per visitare il suddetto teatro, è dal Vico Cinquesanti.

Il tour per visitare la Napoli sotterranea dura circa 1 ora e, prima di scendere nelle profondità a circa 40 metri dalla superficie, al visitatore verrà fatto visionare un filmato per far conoscere la storia gloriosa e di grande rigoglio culturale della città partenopea e, attraverso le immagini, di conoscere più approfonditamente ciò che si andrà a visitare.