Geografia del Trentino Alto Adige

La geografia del Trentino Alto Adige è contraddistinta dalla presenza delle magnifiche montagne e valli alpine, che rendono questa regione una delle più amate dagli appassionati della montagna.

Il Trentino Alto Adige si estende su un’area di oltre 6000 Km quadrati, paragonabile ad una forma di farfalla, simbolo che ritroviamo iconizzato in molte iniziative di promozione commerciale del territorio, è caratterizzato da un territorio prevalentemente montano, dove svettano diverse tra le cime più alte dell’arco alpino.

Il territorio è dominato dalle Prealpi, il Gruppo del Monte Baldo, tra il Lago di Garda e la valle dell’Adige, le Piccole Dolomiti del gruppo del Carega le catene montuose che sorgono nella zona occidentale, dall’Adamello Presanella alle Dolomiti del Brenta, dal gruppo del Cevedale alla Paganella.

Nel Trentino Alto Adige orientale, invece, il territorio è caratterizzato dalle cime dei Lagorari, dal gruppo Dolomitico del Latemar, il gruppo del Catinaccio, il Gruppo Sella, la Marmolada e dalle Pale di San Martino, ognuna di queste montagne offre diversi itinerari e percorsi sino alle valli che si estendono ai piedi dei gruppi montuosi.

Le valli del Trentino Alto Adige

Come per le catene montuose, il territorio del Trentino è interessato da diverse valli, la Val di Fassa, la Val di Fiemme, la Val di Non, la Val di Sole e le varie valli minori, dalla Valle di Ledro, alle zone delle alte valli, dove sorgono diversi comprensori sciistici che rappresentano le principali attrazioni e il motore economico invernale della regione.

In una regione cosi vasta e con un vasto territorio incontaminato non mancano le aree protette e i parchi naturali, dal Parco Nazionale dello Stelvio, al Parco Adamello Brenta, dal Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino sino alle riserve naturali delle Tre Cime del Monte Bondone, la Riserva Naturale della Scanuppia, la riserva di Campobrun e di Cornapiana.

Per quanto riguarda infine la popolazione, i principali centri si trovano nei comprensori delle valli più basse, tra i centri più popolati Trento e Rovereto, due centri che hanno ricoperto sin dal passato un importante ruolo storico e culturale.