Civitavecchia

Civitavecchia

Civitavecchia, città di 53 mila abitanti, è ricca di monumenti, chiese, piazze ed opere d’arte.

Il turista che vuole visitare Civitavecchia deve assolutamente ammirare alcuni dei monumenti caratteristici della città.

Il centro storico di Civitavecchia è visitato ogni anno da migliaia di turisti provenienti da ogni parte di’Italia. Purtroppo fu distrutto dai vari bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale. Le strutture conservate che ancora oggi possono essere visitabili sono la Cattedrale, alcune chiese e i Palazzi nobiliari.

La Cattedrale di San Francesco fu edificata nel 1610 per volere del Papa Paolo V. La facciata è in stile barocco, a doppio ordine ionico. All’interno troviamo interessanti dipinti di Antonio Nessi (“San Francesco che riceve le Stimmate”) ed alcune sculture rinascimentali raffiguranti la Fede e la Giustizia. Anche la Cattedrale fu seriamente danneggiata durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale ma fu rifatta nel 1950 ad opera dell’architetto Plinio Marconi.

Altra tappa che consigliamo è la Fontana del Vanvitelli, che si trova all’interno del porto storico. Venne realizzata nel 1743 dall’architetto Luigi Vanvitelli. Rivestita in travertino, la fontana raffigura la testa di un vecchio fauno, inserita in un’edicola con timpano curvilineo. Nella piazza che ospita la suddetta fontana vengono spesso organizzati convegni e manifestazioni culturali.

Agli appassionati di archeologia è d’obbligo la tappa nelle Terme Taurine, immenso sito archeologico, risalente al I secolo a.C.. All’interno c’è la sorgente di acqua calda sulfurea dalle proprietà benefiche.

Il Forte Michelangelo è una fortezza che fu costruita a difesa del porto antico. La costruzione avvenne tra il 1508 ed il 1537 ed ha una forma di un quadrilatero, con quattro torrioni angolari ed il Maschio di forma ottagonale.

Imponente costruzione è l’Antemurale Cristoforo Colombo, una diga che svolge la funzione di difendere le navi nel porto dal moto ondoso.