Pisticci

Pisticci

Pisticci è un importante centro della provincia di Matera, con 17.000 abitanti è il comune più popolato dopo il capoluogo Matera.

Pisticci ha diverse frazioni, le più importanti Marconia, Tinchi e Marina di Pisticci, che ospitano insediamenti industriali e strutture ricettive per il turismo balneare del tratto di Costa Ionica che tocca il comune.

I primi insediamenti nella zona di Pisticci di cui si hanno notizie certe risalgono al X Secolo, epoca a cui risalgono delle necropoli degli Enotri. L’area, vicina al territorio di Metaponto, venne poi conquistata dai Greci e dai Romani. Nell’anno Mille Pisticci divenne Normanna feudo di diverse famiglie nobili, dai Sanseverino, tra le famiglie più influenti del Regno di Napoli, agli Spinelli, agli Acquara.

Nella seconda metà del 1500 la zona di Pisticci fù teatro di diverse battaglie contro le invasioni dei Saraceni, il paese venne poi messo a dura prova da un forte dissesto idrogeologico. Il terreno di natura argillosa ha infatti dato vita nel corso degli anni a diverse frane che hanno modificato il territorio e la toponomastica.

Cosa visitare a Pisticci

I monumenti più importanti di Pisticci si trovano nel centro storico, dalla Chiesa Parrocchiale di Sant’Antonio da Padova, in Piazza Umberto I alla Piazza del Cristo Re e alla piazza di San Rocco.

Tra i palazzi signorili spiccano il Palazzo De Franchi, il Palazzotto costruito nella seconda metà del 1500 e il Palazzo Giannantonio, di fine 1600, oggi sede del comune. Per il turismo balneare la zona maggiormente frequentata è Marina di Pisticci, litorale ionico di circa 8 Km che confina con Scanzano e con le altre località turistiche dell’area. Diversi sono i lidi attrezzati, le strutture ricettive e i locali.

La storia di Pisticci è infine legata alla produzione dell’amaro tipico, l’Amaro Lucano, famoso in tutto il mondo, miscela inventata dal pasticciere Pasquale Vena nel 1894, che viene prodotto e distribuito in tutto il mondo dallo stabilimento di Pisticci Scalo.