La Galleria degli Uffizi

La Galleria degli Uffizi

Una tappa obbligatoria per il turista che transita per Firenze è senza dubbio la visita alla Galleria degli Uffizi.

Si tratta di uno dei musei più conosciuti e visitati al mondo, grazie anche all’immensa collezione di dipinti e sculture rinascimentali che si possono ammirare.

Il museo è suddiviso in molte sale espositive che abbracciano un periodo di storia dell’arte che va dal Medioevo al Rinascimento.

Tra gli artisti che hanno contribuito ad impreziosire e a rendere unica la Galleria degli Uffizi dobbiamo assolutamente menzionare: Giotto, Tiziano, Raffaello, Brunelleschi e Donatello.

All’interno troviamo anche dipinti di artisti tedeschi, olandesi e fiamminghi come Dorer, Rembrandt e Rubens.

La sala numero due ospita i dipinti di Giotto. L’allestimento fu completato nel 1956 dall’architetto Michelucci. Tra i dipinti che si possono ammirare ricordiamo “La Maestà di Ognissanti” (1310) in cui Giotto sperimenta la tecnica pittorica con stilemi arcaici come il fondo d’oro, e il “Polittico di Badia” (1300) in cui l’artista fiorentino sperimenta per la prima volta la tecnica del chiaroscuro nei panneggi.

Il turista potrà visitare ben cinque sale dedicate a Botticelli (dalla sala numero 10 alla 14). Troviamo dipinti di indiscutibile bellezza artistica come “La nascita di Venere” (1482-1485), il “Palo di San Marco” (1488-1490), la “Madonna del Magnificat” (1481), il “Ritratto d’uomo con medaglia di Cosimo Vecchio” (1474-1475) e la “Madonna in gloria di serafini” (1469-1470).

La Galleria degli Uffizi è situata all’ultimo piano dell’immenso edificio costruito nella prima metà del Cinquecento, su un progetto voluto da Giorgio Vasari. Fu realizzata grazie all’impegno economico del granduca Francesco I e fu per molti anni di proprietà della famiglia dei Medici.

Oggi l’edificio è del Comune di Firenze che periodicamente organizza, nei piani inferiori, convegni e dibattiti sui grandi artisti e scultori del glorioso passato dell’arte italiana.