San Cassiano

San Cassiano

San Cassiano è una frazione di Badia, a quota 1517 metri di altitudine.

Il centro abitato si trova tra le vette del gruppo di Fanes, massiccio dolomitico che separa la provincia di Bolzano da quella di Belluno, in Veneto. E’ una nota località turistica dell’Alta Badia, distante circa 7 Km dal comune principale e immersa nei prati del Palongià.

Come le altre frazioni che formano il comune sparso di Badia, anche San Cassiano vive di turismo prevalentemente nei mesi invernali. Da qui si snodano diversi percorsi che arrivano in quota sulle cime del Le Conturines, del Lavarella, e del Settsass, montagne che sono note soprattutto agli sportivi appassionati di arrampicata.

Visitare San Cassiano

Diverse solo le strutture ricettive, alberghi e ristoranti, che sorgono nella tipiche abitazioni ladine, anche San Cassiano, infatti, è in maggioranza di madrelingua ladina e si è stabilita a vivere in quota dagli inizi degli anni ’60, periodo in cui è esploso il turismo verso l’Alta Badia.

Molte strutture sono tra le più rinomate dell’Alta Badia, pluri premiate con le stelle Michelin. Durante l’inverno si può sciare in famose piste di sci di fondo, la cabinovia Piz Sorega, inoltre, collega il centro del paese con il comprensorio Alta Badia e si può quindi godere del grande comprensorio sciistico, di tutte le piste e degli impianti che collegano le diverse località.

In estate si può godere degli splendidi paesaggi delle Dolomiti, immersi nel verde della natura.

Tra le attrazioni da visitare nel centro abitato, la Chiesa di San Cassiano, edificio storico che custodisce al suo interno diversi dipinti, alcuni molto antichi del 1800.

Nel 2011 è stato inoltre aperto a San Cassiano il Museo Ladin Ursus ladinicus, una sede distaccata del Museo Ladino di Ciastel Tor. Qui si conservano le antiche testimonianze della cultura e della lingua ladina, diverse sono le mostre temporanee e i richiami alla tradizione artigiana di questi luoghi.