Posillipo

Posillipo è un caratteristico borgo situato sulle colline di Napoli. 

Si tratta di uno dei quartieri più esclusivi dell’intera Campania, in cui è possibile ammirare scorci paesaggistici unici. Molti sono i monumenti, le chiese ed i Palazzi che compongono il piccolo centro storico di Posillipo.

La Chiesa di Santo Strato che fu costruita intorno al 1266 sui resti di un antico tempio di epoca romana. Successivamente nel Cinquecento fu ampliata e furono portati, all’interno della chiesa, dipinti di scuola napoletana. A causa dei violenti terremoti del 1930 e poi quello del 1980, la chiesa di Santo Strato, che subì ingenti danni, fu chiusa al culto per un lungo periodo. 

La Chiesa dell’Addolorata è in stile neoclassico, che ben si differenzia dallo stile barocco napoletano che caratterizza la maggior parte degli edifici religiosi presenti nel suddetto quartiere. La facciata richiama molto quella della Basilica di San Francesco di Paola, in Piazza del Plebiscito. Durante tutta la sua storia, la chiesa dell’Addolorata ha vissuto momenti di rigoglio e splendore, purtroppo oggi versa in uno stato di abbandono ed è chiusa al culto da parecchi anni.

Il Palazzo Donn’Anna è uno dei palazzi più belli di Posillipo. Costruito intorno al Seicento, il suddetto palazzo è inaccessibile e non costituisce nessun polo museale, ma è un’abitazione privata. Si affaccia a strapiombo sul mare ed ha una caratteristica spiaggia privata.      

Una curiosità legata a Posillipo: il comune ha dovuto istituire un servizio di vigilanza in via Petrarca, perché sovente si creavano intasamenti di traffico e tamponamenti a causa degli automobilisti che, ammirando lo spettacolare panorama marino, si fermavano con la macchina o si distraevano completamente al fine di poter vedere quel meraviglioso gioco di luci che il sole e la luna creano con il mare di Napoli.