Le regioni dell’Italia meridionale

Il “Sud Italia” o Italia Meridionale indica, dal punto di vista geografico, quell’area della penisola italiana posta a sud, ci cui fanno parte le regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise e Puglia.

La Sicilia e la Sardegna, regioni a statuto speciale, fanno parte dell’area chiamata “Italia Insulare“: l’Italia Meridionale e l’Italia Insulare formano il “Mezzogiorno d’Italia”.

Regioni dell’Italia del sud

 

Nome regione Popolazione Superficie
Abruzzo 1.311.580 10.831,84
Basilicata 562.869 10.073,32
Calabria 1.947.131 15.221,90
Campania 5.801.692 13.670,95
Marche 1.525.271 9.401,38
Molise 305.617 4.460,65
Puglia

Se vuoi conoscere le città del sud più grandi e interessanti da visitare vai in quest’altra pagina.

Geografia dell’Italia Meridionale

L’Italia del sud confina con il Lazio e le Marche a nord ed è bagnata dal mar Adriatico, dallo Ionio e dal mar Tirreno.

Buona parte del territorio dell’Italia meridionale è collinare o montuoso, con delle pianure come il Tavoliere delle Puglie (seconda pianura italiana dopo la Pianura Padana), la pianura salentina, la piana del Sele, di Sibari, del Volturno, di Gioia Tauro e la piana di Metaponto.

Gli Appennini tagliano l’Italia Meridionale da Nord a Sud: la vetta più alta è il Gran Sasso d’Italia (Corno Grande 2.912 m) e la Maiella.

Le regioni dell’Italia Meridionale sono apprezzate soprattutto per il loro mare nel caso della Calabria e della Puglia (pensiamo al magnifico Salento), ma anche per l’incanto della sua natura (pensiamo al Parco Nazionale d’Abruzzo e Molise), per i suoi borghi e città, come i Sassi di Matera, bene UNESCO.